2017

COMUNICATO STAMPA

Chiude i battenti il VI Concorso Flautistico Internazionale “Severino Gazzelloni”

Ben 102 i concorrenti iscritti, provenienti da 23 paesi tra Europa, Asia e America

Chiude i battenti la VI edizione del Concorso Flautistico Internazionale “Severino Gazzelloni” , che si è tenuta dal 29 agosto al 4 settembre 2017, sotto la guida del M° Salvatore Lombardi e ha avuto luogo per la prima volta, a partire da quest’anno, nell’Auditorium del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara.

I vincitori:

Categoria A (per i nati dal 2001): primo posto, Lucas Spagnolo (Italia); secondo posto non assegnato; terzo posto ad Emma Longo (Italia). Special Prize Category A (migliore esecuzione della semifinale) Lucas Spagnolo (Italia), al qual vanno anche le borse di studio “Glauco Cambursano” e “Angelo Persichilli”. Premio di incoraggiamento a  Karolina Laskowska (Polonia).

Categoria B (per i nati dal 1996 al 2000): primo posto ex aequo per Mario Bruno (Italia) e Lee Jeongyeon (Corea del Sud); secondo posto per Soares Beatriz (Portogallo); terzo posto Theodore Squire (British-Irlanda del Nord). Premio speciale Categoria B “Concerto Falaut Campus 2018” per Flavio Serafini (Italia). Borsa di studio “Ernesto Kohler” a Bruno Mario (Italia).

Categoria Ottavino (per i nati fino al 1986): primo posto ex aequo, Heili Rosin (Estonia) e Santi Fabiola (Italia).

Categoria C (per i nati dal 1986 al 1995): primo posto ad Alexander Marinesku (Russia); secondo posto a Gilles Stoesel (Francia); terzo posto a Park Yaeram (Corea del Sud), al quale va anche il Premio Speciale Darmstadt (migliore esecuzione per sequenza di Luciano Berio). Premio speciale “Costante Stucchi”- Concerto al Teatro Olimpico di Vicenza, per Alexander Marinesku (Russia). Premio speciale “Suono Italiano” per Pietro Guastafierro (Italia).

La scelta di spostare la sede del Concorso Gazzelloni nel Conservatorio Luisa D’Annunzio, a Pescara, è stata vincente” spiega il M° Salvatore Lombardi, direttore artistico della manifestazione. “Abbiamo avuto una crescita delle iscrizioni dall’Italia e dagli altri paesi del mondo. La qualità artistica dei partecipanti è stata alta. Ci ha colpito la loro giovane età. Il nostro compito è sostenerne il talento ed è questo il solo nostro obiettivo”.

“Portare un concorso di tale levatura internazionale all’interno di una istituzione scolastica e di formazione, quale il nostro conservatorio – dice Massimo Magri, direttore del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” –, ha significato mettere i nostri studenti a contatto con una dimensione importante, che spesso incontrano solo terminati gli studi. Un evento che valorizza la nostra istituzione e la nostra città, un motivo di indubbio arricchimento per Pescara”.

L’evento, intitolato al celebre musicista Severino Gazzelloni, è organizzato dall’Associazione Flautisti Italiani con la collaborazione del CIDIM, della Fondazione Pescarabruzzo e del Conservatorio “L. D’Annunzio”, e ha il preciso intento di sostenere il talento dei giovani musicisti offrendo loro possibilità concrete nel mondo artistico. La giuria è composta da Jean-Claude Gérard (solista e docente di fama internazionale), Davide Formisano (già Primo flauto del Teatro alla Scala di Milano e Haupt Professor alla Hochschule fuer musik di Stoccarda), Ui Kyung Park (già Primo flauto della Korean Simphony Orchestra e docente presso la Daejin University), Sophie Cherrier (docente al Conservatorio Superiore di Parigi), Philipp Jundt (docente presso la German School of Music Weimar e la Kangnam University in Corea) e  Nicola Mazzanti (Ottavino solista dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino), Gabriele Di Iorio (docente Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara).

Info: Associazione Flautisti Italiani

info@falaut.it • Telefax +39 089.9845119 • +39 3493474756 • www.concorsogazzelloni.it